Menu
X

Tags Archives: assegno di mantenimento

9 mesi ago Diritto di famiglia

Assegno di mantenimento dei figli a carico dei nonni

DOMANDA: Sono divorziata da mio marito, che non si è mai interessato di mio figlio disabile e non ha mai pagato nulla per il mantenimento. Ora è emigrato all’estero e non so nemmeno dove si trovi. Io lavoro tutto il giorno e non ho parenti stretti, e la condizione di mio figlio non mi permette di farmi bastare lo stipendio mensile. Posso chiedere un aiuto ai nonni paterni, che però finora hanno sempre rifiutato?

COSA DICE LA LEGGE: Stando alla descrizione da lei effettuata, pare che la risposta sia affermativa, e che si possa agire in giudizio per ottenere una pronuncia che obblighi i nonni paterni a corrisponderle un assegno di mantenimento mensile.

Parrebbero, infatti, sussistere tutta una serie di elementi che confermano la fondatezza della sua pretesa, ovvero: A) Il padre non ha mai corrisposto alcunché a titolo di mantenimento; B) Risulta difficoltoso, se non praticamente impossibile, agire nei confronti del padre, che pare essersi dato alla macchia; C) E’ innegabile che lei si sia adoperata per recuperare un reddito, in quanto lavora tutto il giorno; D) Le condizioni di suo figlio, che reca una disabilità, rendono insufficiente il reddito mensile del nucleo familiare composto da lei e suo figlio; E) Non vi sono altri parenti in grado di contribuire al mantenimento.

Non sussistono, quindi, apparenti motivi ostativi all’applicazione dell’art. 433 del Codice Civile, il quale indica quali siano i soggetti obbligati a prestare gli alimenti a coloro a cui sono legati da vincolo di parentela, secondo un preciso ordine normativamente stabilito.

Desideri approfondire questo argomento o richiedere una consulenza? Clicca sul nome dell’autore che trovi sopra il titolo.

1 anno ago Diritto di famiglia

Mantenimento figli anche con debiti

DOMANDA: Sono un artigiano ma sono sommerso dai debiti. Con i privati e con lo Stato. A questo punto non riesco a versare neppure l’assegno di mantenimento che devo pagare mensilmente alla mia ex moglie per mio figlio minorenne, anche perché lei ha uno stipendio, e i genitori che l’aiutano. Posso evitare il pagamento?

COSA DICE LA LEGGE: Purtroppo anche in ipotesi di grave situazione debitoria – quale sembrerebbe quella descritta nel quesito – lei è tenuto al pagamento dell’assegno mensile di mantenimento in favore del figlio minore. Peraltro, qualora si dovesse astenere dalla corresponsione della somma, a titolo di assegno alimentare, decisa dal Tribunale in sede di separazione e/o divorzio, lei non solo incorrerebbe nel rischio di subire un procedimento esecutivo, ma anche una condanna in sede penale per violazione degli obblighi di assistenza familiare, ai sensi dell’art. 570 del Codice Penale.

Con una recentissima sentenza (n. 10422/2020 del 23 marzo 2020), infatti, la Corte di Cassazione Penale ha stabilito che il trasgressore dell’obbligo di mantenimento dei figli minori soggiace alla pena stabilita per la violazione del succitato art. 570, Cod. Pen. anche in presenza di una conclamata impossibilità pratica di assolvere ai propri obblighi nei confronti dei creditori.

Si può evitare la condanna solo ed esclusivamente nell’ipotesi in cui si riesca a provare uno stato di totale indigenza. Il quale, però, implica l’impossibilità stessa di procacciarsi il necessario anche solo per sopravvivere. Non è, pertanto, sufficiente dimostrare, ad esempio, di avere il quinto dello stipendio pignorato e che le restanti somme sono appena sufficienti per pagare un affitto mensile e le utenze domestiche.

Sempre la Suprema Corte, peraltro, chiarisce che, in siffatte circostanze, non si potrà neppure eccepire la circostanza che i nonni materni e/o paterni siano tranquillamente in grado di provvedere ai bisogni del minore in luogo di quanto richiesto al genitore non collocatario.

In buona sostanza, quindi, il superiore interesse alla tutela del minore prevale su qualunque altra circostanza contingente.

Desideri approfondire questo argomento o richiedere una consulenza? Clicca sul nome dell’autore che trovi sopra il titolo.

© Copyright 2017 Cosa dice la Legge. Tutti i diritti sono riservati. P.IVA 03595790274